Programma: Artigianato & Commercio

ARTIGIANATO & COMMERCIO

Il commercio e l’artigianato sono l’anima di una città vivace e il sostegno, non il boicottaggio delle attività dei commercianti e degli artigiani, sono un dovere di chi amministra.
Un centro storico che si propone come vetrina delle tipicità enogastronomiche e artigianali del territorio permette di veicolare un’identità autentica, un’opportunità di creazione di ricchezza.

Per questo incentiveremo l’apertura di nuove attività, penalizzando i proprietari di locali sfitti, favorendo soprattutto giovani e artigiani, con sconti sugli affitti e sull’IMU e  con l’eliminazione della tassa sull’occupazione del suolo pubblico, laddove consentito dalla legge.
Tra le cose immediatamente realizzabili, vi sono i parcheggi gratuiti nei giorni festivi, così come non dovrà più essere a pagamento l’ascensore di Borgo Mercatale.
Istituiremo una Park City Card che permetta a tutti i residenti del territorio comunale di usufruire di tariffe orarie ridotte per i parcheggi. La tessera a punti Urbino Shop Card incentiverà con dei premi gli acquisti ad Urbino. Doteremo tutti gli esercenti di materiale turistico informativo sulla città.

Le eccellenze dell’artigianato locale (food e no food), dopo l’arte e l’ambiente, sono il terzo fattore che spinge un turista alla visita di una città. Urbino ha un enorme potenziale legato alla tradizione artistico-culturale. Gli artigiani di oggi non sono solo gli stampatori d’arte custodi di una tradizione e di una identità di fondamentale importanza per Urbino, ma tutti coloro che usano il saper fare artigianale come metodo, nell’arte, nella musica e nella sperimentazione tecnologica. L’artigianato deve essere una componente fondamentale dell’offerta turistica, all’interno di un grande brand capace di rispondere al desiderio di “esperienza turistica” che è il motore del turismo moderno.

SI creerà così una sorta di “Cultural District” delle tradizioni artigianali e gastronomiche di Urbino e del territorio, che sarà un punto di riferimento non solo per l’organizzazione di esposizioni e mercatini, ma un elemento permanente, supportato dall’Amministrazione. Le “botteghe” aperte costituiscono un elemento di ricchezza non solo culturale, ma di sicuro impatto economico. Passeggiare in una città che crea ed espone lungo le vie non può che aumentarne la visibilità e il benessere. È nostro compito e priorità rivolgerci agli artigiani e costruire con loro un percorso che restituisca ad Urbino la sua centralità in questi settori; così come dovrà essere condivisa la scelta di organizzare Festival dedicati all’artigianato artistico, riproponendo ad esempio la Mostra dell’Artigianato Artistico.

Tuteleremo i prodotti locali, che subiscono concorrenze sleali internazionali, come la casciotta di Urbino, la crescia sfogliata e i prodotti dei pastori sardi.

DRITTI AL PUNTO:

  • incentivi alle nuove attività artigianali, enogastronomiche e artistiche
  • parcheggi gratuiti nei giorni festivi
  • ascensore gratuito
  • Park City Card
  • Urbino Shop Card
  • Festival dell’artigianato artistico
  • tutela dei prodotti locali (casciotta, crescia sfogliata, prodotti dei pastori sardi)
Torna su