Programma: Partecipazione & Consigli di Quartiere

PARTECIPAZIONE & CONSIGLI DI QUARTIERE

In una società sempre più votata all’individualismo e al disinteresse anche la gestione della cosa pubblica è divenuta qualcosa di lontano e distaccato. Quante volte abbiamo sentito dire «tanto non possiamo farci niente»? E quante volte lo abbiamo pensato?
La nostra città si trova in un momento critico, con gli abitanti che diminuiscono inesorabilmente, un’economia in declino, sempre più negozi che chiudono, il turismo che non decolla e i nostri giovani che si allontanano alla ricerca di prospettive migliori.

Per uscire da questa situazione è necessario uno sforzo collettivo. È arrivato il momento di cambiare rotta e di trovare dei veicoli per far sentire la nostra voce.
Dobbiamo ritrovare il piacere del confronto e della condivisione, del dialogo e della partecipazione. Dobbiamo tornare a discutere sui problemi della nostra città e trovare insieme delle soluzioni, perché continuare a negarli è il tradimento più grande, verso Urbino e verso noi stessi.

Per tutte queste ragioni vogliamo realizzare i Consigli di Quartiere, uno strumento di partecipazione diretta alla vita della comunità. Un nuovo rapporto quindi tra cittadini e amministrazione.
Saranno organi elettivi composti da un presidente e da un numero di consiglieri in base all’estensione del quartiere. I rappresentanti verranno votati dalla popolazione locale e dovranno essere consultati obbligatoriamente sulle politiche generali del Comune, sul bilancio di previsione, sui programmi pluriennali, sul Piano Regolatore.

Il Consiglio Comunale potrà convocare riunioni congiunte con i Consigli di quartiere. Questi potranno inviare proposte che riguardano l’interesse della zona di riferimento.
La Giunta Comunale promuoverà incontri con i Consigli di Quartiere per le valutazioni, gli approfondimenti e le decisioni sui problemi di interesse dei cittadini che vivono nel territorio comunale.

Quello che proponiamo dunque è uno strumento reale, concreto e permanente, per essere dei cittadini finalmente partecipi delle scelte. Una gestione trasparente e condivisa della nostra città, perché soltanto confrontandoci insieme possiamo comprendere profondamente le esigenze del nostro territorio.

DRITTI AL PUNTO:

  • consigli di quartiere come strumento di partecipazione permanente
Torna su